Luoghi

Palazzata di via Roma

Palazzata di via Roma

Questo elemento appartiene alle categorie: Palazzi storici

La palazzata si snoda lungo il porto e si affaccia su una delle vie più note e centrali di Cagliari, la Via Roma che delimita il quartiere storico della Marina.
Palazzata di via Roma

I palazzi hanno rimpiazzato le fortificazioni, già fondate sui bastioni di Sant'Agostino (odierno incrocio con largo Carlo Felice) e della darsena (ad angolo con il viale Regina Margherita) demoliti nel 1863. La Palazzata è formata da costruzioni porticate che si distinguono per l'accostamento di stili decorativi diversi tra loro come quelli rinascimentale e liberty.

Nel 1870, via Roma era chiamata via San Francesco al molo, ed era costituita da una serie di piccole case a pian terreno e primo piano abitate da famiglie di operai e da gente di mare. Una fila di case era situata anche a ridosso ai bastioni del molo. Si trattava di case popolari  i  cui piani bassi erano occupati da piccoli negozi o da trattorie popolari. La realizzazione del porto, fu preceduta dalla demolizione delle case contigue al molo nel 1881.

Nell'area in cui venne edificata la Rinascente, vi era lo stabile del cinema Iris, e  alcune grandi fabbriche, in seguito trasferite alla periferia della città. Alla Rinascente seguono i palazzi porticati che cositituiscono la Palazzata: i palazzi Magnini costruiti tra il 1894 e il 1895 accanto alla via Baylle, il palazzo Putzu-Spano datato anni Trenta, il palazzo Garzia edificato tra il 1894 e il 1905 delimitato dalla via Napoli e dalla via Barcellona, il palazzo Leone-Manca eretto tra il 1924 e il 1934 e sede del cinema Olympia. Segue il palazzo Devoto costruito nel 1870 e affiancato alla chiesa di San Francesco di Paola e il palazzo Vascellari Beretta, situato tra la Via Lepanto e la via Concezione. Completano la Palazzata, il palazzo del Consiglio Regionale, il palazzo Ravenna risalente al 1910 e il palazzo INA edificato negli anni cinquanta del secolo scorso, che ha preso il posto del palazzo Zamberletti distrutto dai bombardamenti del 1943.


 

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.