Luoghi

Lapide Commemorativa delle Vittime delle Foibe

Lapide Commemorativa delle Vittime delle Foibe

Questo elemento appartiene alle categorie: Monumenti commemorativi

Lapide in memoria delle migliaia di vittime italiane degli eccidi perpetrati dai partigiani iugoslavi, durante e immediatamente dopo la Seconda Guerra Mondiale.
Lapide Commemorativa delle Vittime delle Foibe

In Italia, dal 2004, il 10 febbraio (anniversario del Trattato di pace di Parigi del 1947 che sancì il passaggio alla Jugoslavia delle ex province italiane dell’Adriatico) si celebra il Giorno del Ricordo, in omaggio ai Martiri delle foibe.

Tra il 1943 ed il 1945, oltre 10.000 donne, uomini, vecchi e bambini, furono barbaramente uccisi e gettati, spesso vivi, nelle cavità dell’altopiano carsico, chiamate foibe, vittime di una pianificata pulizia etnica che aspirava allo sterminio della presenza italiana in quelle terre, ad opera delle truppe comuniste slave di Tito. Erano semplici cittadini con l'unica colpa di essere italiani. Spesso torturati, picchiati e violentati, poi legati l’un l’altro col fil di ferro, poi il primo veniva spinto nella foiba, trascinandosi tutti gli altri. Tra le vittime ci furono anche 140 sardi, parte dei quali minatori del Sulcis, trasferiti da Carbonia ai pozzi in Istria, ma anche alcuni militari, soprattutto finanzieri e carabinieri, in servizio nel confine orientale.

Cagliari ha dedicato loro un parco, chiamato appunto, Parco “Martiri delle Foibe che si trova in via San Lucifero, e in esso è contenuta la lapide commemorativa.

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.