Eventi

dal 18 dicembre 2022 ore 19:30 al 18 dicembre 2022 ore 21:30

Vieni all'Opera al Teatro TsE

Questo evento è collegato alle sezioni: Teatro

Don Giovanni

Viaggio sul filo delle note di Wolfgang Amadeus Mozart e Christoph Willibald Gluck per Vieni all'Opera al Teatro TsE 2022-2023, la rassegna dedicata al melodramma organizzata dal Teatro del Segno e dall'Orchestra da Camera “Johann Nepomuk Wendt” in collaborazione con la Parrocchia di Sant'Eusebio al TsE nell'ambito del progetto pluriennale Teatro Senza Quartiere / per un quartiere senza teatro 2017-2026. Una stagione lirica “su misura” per riscoprire il fascino di immortali capolavori, attraverso una selezione di celebri arie e duetti, accanto a pagine strumentali e corali, eseguite in forma di concerto sotto la guida del maestro concertatore e direttore don Raimondo Mameli. Sul palco i giovani musicisti dell'Orchestra da Camera “Johann Nepomuk Wendt” insieme a giovani e già affermati cantanti lirici per un raffinato trittico sonoro che comprende Il Flauto Magico Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart e Orfeo ed Euridice di Christoph Willibald Gluck. 

Il mito dell'intemerato seduttore rivive nel Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart su libretto di Lorenzo Da Ponte: il famoso “dramma giocoso” racconta le innumerevoli “conquiste” dell'affascinante aristocratico che non esita però a ricorrere all'inganno e alla violenza pur di ottenere quel che desidera. Uno spregiudicato libertino, bugiardo e incantatore, un uomo dallo spirito inquieto, incapace di sottrarsi alla forza ammaliatrice della bellezza e della grazia muliebre ma pronto a infrangere promesse e giuramenti, infedele e incostante nei suoi sentimenti, quanto pieno di fuoco nel culmine della passione. Un eroe in negativo, interpretato da Giuseppe Matteo Serreli, accanto a Federica Cubeddu (Donna Elvira), Maria Grazia Piccardi (Donna Anna) e Giansilvio Pinna (Don Ottavio), Andrea Medda (Il Commendatore – Masetto), Manuel Cossu (Leporello) e Chiara Loi (Zerlina) per una preziosa antologia di pagine di uno dei più conosciuti e capolavori del compositore austriaco. Il genio di Mozart innalza una figura quasi farsesca a archetipo universale, traccia un ritratto a tutto tondo, ricco di sfumature, di un un uomo incapace di amare, superficiale e volubile, ma coraggioso e perfino temerario, capace di sfidare la sorte e la divina provvidenza, fino a pagare con la vita. 

Cartina della città
  • Teatro del Segno - TS'E

    Via Quintino Sella, - Cagliari

    Vedi la scheda

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.