Eventi

dal 26 novembre 2022 ore 21:00 al 26 novembre 2022 ore 23:00

Teatro Senza Quartiere 2022-2023

Questo evento è collegato alle sezioni: Teatro

Una giornata particolare
Sguardi sul presente e un viaggio nella storia del Novecento con la Stagione di Teatro Senza Quartiere 2022-2023 organizzata dal Teatro del Segno al TsE di Is Mirrionis a Cagliari con la direzione artistica di Stefano Ledda - nell'ambito del progetto pluriennale Teatro Senza Quartiere / per un quartiere senza teatro 2017-2026 - con il patrocinio e il sostegno del MiC/Ministero della Cultura, della Regione Sardegna e del Comune di Cagliari e con il contributo della Fondazione di Sardegna.
 
Cinque titoli in cartellone tra ottobre e dicembre – con sapienti intrecci fra cinema e teatro, echi della cronaca e riletture di classici, accanto a un omaggio a Domenico Modugno – nella prima tranche d'autunno (cui seguirà la seconda in primavera, dopo la pausa invernale dettata da ragioni climatiche e dalla necessità del contenimento dei consumi energetici) per raccontare la sete d'amore e la solitudine, la fragilità umana e la spirale delle dipendenze, la gelosia, l'inganno e il tradimento, i sogni e le aspirazioni di un giovane artista, tra un affresco del Belpaese negli Anni Trenta e una riflessione sugli effetti collaterali della recente pandemia.
 
Un affresco dell'Italia negli Anni Trenta con Una giornata particolare del Teatro d'Inverno, con drammaturgia e regia di Giuseppe Ligios, protagonista sulla scena con Marina Serra e con un prezioso “cameo” di Teresa Soro (voce fuori campo): la pièce tratta dall'omonimo film di Ettore Scola affronta la questione dei diritti civili (negati) e della condizione femminile, attraverso la delicatezza dei sentimenti dei due protagonisti (interpretati sullo schermo da Marcello Mastroianni e Sophia Loren) cui fa da contrappunto la “portiera”, incarnazione della morale piccolo borghese. Una “vox populi” che riflette stereotipi e pregiudizi, esasperati durante il Ventennio, ma profondamente radicati nella cultura del Belpaese, tanto da riemergere ancora oggi nel dibattito politico come nelle polemiche sui social media: Una giornata particolare, sulla falsariga della sceneggiatura scritta dallo stesso Ettore Scola con Ruggero Maccari e Maurizio Costanzo, «restituisce il senso di solitudine e di annullamento dell’individuo operato dai regimi dittatoriali» – sottolinea Giuseppe Ligios. «Il dramma si consuma in un ambiente sospeso in cui i mondi di Antonietta, madre e moglie di una camicia nera fascista, e del giornalista e radiocronista omosessuale Gabriele, entrano accidentalmente in collisione... mentre la radio rimanda l’eco dello storico incontro a Roma nel maggio del 1938 tra il Duce Benito Mussolini e il Führer Adolf Hitler: i due protagonisti si troveranno a comparare le loro vite, accomunate dallo stesso sentimento di rassegnazione e voglia di riscatto davanti ad una identità negata».
 
 

 

Cartina della città
  • Teatro del Segno - TS'E

    Via Quintino Sella, - Cagliari

    Vedi la scheda

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.