Eventi

dal 1 febbraio 2023 ore 21:00 al 5 febbraio 2023 ore 23:30

Stagione 2022-23 Prosa e Danza CeDAC

Questo evento è collegato alle sezioni: Teatro

Il cacciatore di nazisti
Si alza il sipario sulla Stagione 2022-2023 de La Grande Prosa e Danza al Teatro Massimo organizzata dal CeDAC / Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna con il patrocinio e il sostegno del MiC/ Ministero della Cultura, della Regione Sardegna e del Comune di Cagliari e con il contributo della Fondazione di Sardegna.
Un ricco cartellone con undici titoli da novembre ad aprile con i grandi protagonisti della scena, tra immortali classici e testi contemporanei, con incursioni nell'immaginifico mondo del nouveau cirque e quattro titoli da gennaio ad aprile nel segno dell'arte di Tersicore, dai capolavori della storia del balletto alle creazioni di importanti coreografi, per una panoramica sulle più interessanti produzioni nazionali e internazionali.
Cagliari (ri)diventa capitale della cultura con artisti del calibro di Maddalena Crippa, diretta da Peter Stein ne Il compleanno di Harold Pinter (in prima nazionale al Teatro Massimo) e Remo Girone ne Il cacciatore di nazisti per la regia di Giorgio Gallione; Maria Paiato e Mariangela Granelli alle prese con lo “scandaloso” e divertentissimo Boston Marriage di David Mamet; Lucrezia Lante della Rovere accanto a Stefano Santospago ne La divina Sarah di EricEmmanuel Schmitt e Maria Amelia Monti con Marina Massironi ne Il marito invisibile di Edoardo Erba. In programma Hamlet con Mariangela D'Abbraccio e Giorgio Pasotti e La Tempesta di William Shakespeare nella visionaria mise en scène di Alessandro Serra, per un duplice omaggio al Bardo inglese e Il Malato Immaginario di Molière nell'interpretazione di Emilio Solfrizzi, e (in prima nazionale a Cagliari) Ninni Bruschetta propone Mille, originale
commedia scritta e diretta da Andrea Muzzi sul paradosso della gentilezza. Lo scrittore Daniel Pennac presenta al Teatro Massimo Dal Sogno alla Scena: una riflessione sul teatro, che lo vede protagonista suul palco con Pako Ioffredo e Demi Licata (MIA). Sfida la forza di gravità il poetico Glob con i clowns-acrobati de Les Foutoukours.
 
Simon Wiesenthal per una riflessione sugli orrori della Shoah e sulla “banalità del male”. Uno spettacolo originale, scritto e diretto da Giorgio Gallione, per affrontare una pagina tragica della storia del Novecento attraverso la testimonianza dell'uomo che con il suo infaticabile e puntuale lavoro di ricerca è riuscito a rintracciare centinaia di criminali di guerra, responsabili della morte di oltre undici milioni di persone, tra cui sei milioni di ebrei. Il cacciatore
di nazisti è un progetto di teatro civile contro la rimozione e l’oblio. «Non voglio che le persone pensino che è stato possibile che i nazisti abbiano ucciso milioni di persone e poi l’abbiano fatta franca» - sosteneva Simon Wiesenthal - «Ma io voglio giustizia, non vendetta.».

 

Cartina della città
  • Teatro Massimo

    Via De Magistris, 12 - angolo Viale Trento - Cagliari

    Vedi la scheda

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.