Eventi

dal 7 dicembre 2021 ore 18:00 al 7 dicembre 2021 ore 19:30

Ludwig van Beethoven 250+1

Questo evento è collegato alle sezioni: Concerti, Rassegne musicali

Stagione Concertistica 2021 degli Amici della Musica di Cagliari

Un programma interamente dedicato a Beethoven con 4 appuntamenti in un mese: l’Associazione Amici della Musica di Cagliari continua con la proposta musicale dell’integrale delle sonate per pianoforte e dei quartetti del compositore tedesco iniziata nel 2019.
 
Le sonate saranno eseguite dal M° Francesco Libetta indicato dalla stampa e dalla critica come uno dei migliori pianisti vivente, una brillante carriera che in trent’anni lo ha portato nelle sale europee, americane e asiatiche nelle vesti di pianista, direttore e compositore, ricevendo recensioni entusiastiche dei critici più esigenti del mondo.
 
I Quartetti saranno eseguiti invece dal Quartetto Adorno, fondato nel 2015 da Edoardo Zosi (violino), Liù Pelliciari (violino), Benedetta Bucci (viola) e Stefano Cerrato (violoncello), il Quartetto Adorno si è fatto conoscere a livello internazionale aggiudicandosi il Terzo Premio (con Primo non assegnato), il Premio del Pubblico e il Premio Speciale per la migliore esecuzione del brano contemporaneo di Silvia Colasanti nell’edizione 2017 del Concorso Internazionale “Premio Paolo Borciani”. Nella storia trentennale del Concorso nessun quartetto italiano aveva ottenuto un riconoscimento così importante.
 
La serata di 7 dicembre 2021 sarà dedicata alla presentazione delle Sonate op. 78, 79, 81 e 90.
 
La sonata op. 78 in Fa# Maggiore, la numero 24, pubblicata nel 1810 fu dedicata a Therese von Brunswick. Nelle Erinnerungen an Beethoven Carl Czerny, riferisce una frase del compositore relativa all'op. 78: "Si parla sempre della Sonata in do diesis minore la op. 27 ma io ho in verità scritto di meglio. La Sonata in fa diesis maggiore è qualcosa di diverso". La sonata della durata di 9 minuti è composta da due movimenti un Adagio cantabile in tempo 2/4 di appena 4 battute seguito da un Allegro ma non troppo in tempo 4/4 e dal secondo movimento Allegro vivace che ritorna in tempo 2/4.
 
La sonata op. 79 in Sol Maggiore, la numero 25, pubblicata nel 1810 fu definita dallo stesso compositore “la Sonatina”. La sonata della durata di 8 minuti è composta da 3 movimenti. Il primo Presto, alla tedesca in tempo 3/4 nella tonalità di base è seguito da un Andante con tempo 9/8 e tonalità sol minore. La sonata si chiude con un Vivace in tempo 2/4 in Sol Maggiore.
 
La sonata op. 81 in Mi bemolle Maggiore, la numero 26, pubblicata nel 1811 fu dedicata all’arciduca Rodolfo Giovanni d'Asburgo e di Lorena che dovette abbandonare Vienna nel 1809 per la guerra austro-francese. Il compositore annotò i tre movimenti con le indicazioni Das Lebewohl (L'addio), Die Abwesenheit (L'assenza), Das Wiedersehn (Il ritorno). La sonata della durata di 16 minuti si apre con un Adagio in tempo 2/4 seguito dopo appena 16 battute da un Allegro in tempo 4/4. Il secondo movimento è un Andante espressivo in tempo 2/4 e tonalità do minore. La sonata si chiude con un Vivacissimamente in tempo 6/8 nella tonalità di base.
 
La sonata op. 90 in Mi minore, la numero 27 pubblicata a Vienna nel 1815 ha una durata di circa 14 minuti. Il compositore tedesco aderisce in questi anni alla così detta lotta ai termini stranieri e per la prima volta inserisce i movimenti in tedesco piuttosto che nel consueto italiano. Inizia quindi con Mit Lebhaftigkeit und durchaus mit Empfindung und Ausdruck [Con vivacità e sempre con sentimento ed espressione] in tempo 3/4 nella tonalità di base per continuare con un Nicht zu geschwind und sehr singbar vorzutragen [Non troppo vivo e cantabile assai] in tempo 2/4 e tonalità Mi maggiore.

Cartina della città
  • Auditorium del Conservatorio

    Piazza Ennio Porrino, 1 - Cagliari

    Vedi la scheda

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.