Eventi

dal 5 febbraio 2023 ore 18:00 al 5 febbraio 2023 ore 19:30

Il bosco di carta

Questo evento è collegato alle sezioni: Eventi per bambini, Teatro

Rassegna Teatro delle Meraviglie

Viaggio nel regno della fantasia, tra antiche e moderne fiabe e poetici racconti senza parole, con Il Teatro delle Meraviglie, la raffinata e coinvolgente rassegna dedicata ai giovanissimi e alle famiglie organizzata dal Teatro Actores Alidos con la direzione artistica di Gianfranco Angei, giunta alla ventesima edizione Riflettori puntati su artisti e compagnie dell'Isola, per una vetrina delle più interessanti produzioni a misura di bambine e bambini: in scena otto spettacoli per volare sulle ali dell'immaginazione, seguendo il filo delle storie, tra parole suoni e visioni, per riscoprire il gusto dello stupore e lasciarsi conquistare dalla magia del teatro.
"Il Teatro delle Meraviglie" ritorna nel capoluogo, dopo il successo della scorsa edizione (che ha visto il “sold out” per tutti gli spettacoli), con una rosa di titoli intriganti e avvincenti, per riflettere su temi fondamentali e attuali come la tutela e il rispetto dell'ambiente e il rapporto tra uomo e natura, il pericolo degli incendi e la rinascita del bosco, i danni dell'inquinamento e l'arte del riciclo ma anche l'importanza di non farsi ingannare dalle apparenze, le disuguaglianze e le ingiustizie, la misurazione del tempo, il trionfo dell'intelligenza e della bontà, la crescita individuale e la libertà di sognare.
 
Viaggio in una Sardegna incantata, con Il bosco di carta, una produzione del Teatro Instabile e di Teatrop, con testo e regia di Aldo Sicurella, scenografia di Piero Bonaccurso e musiche di Cristina Creco: Noà Giobbe e Marianna Pinna prestano volto e voce ai personaggi di una moderna favola ecologica ispirata agli incendi del Montiferru. Un turista, Samuele, partendo dalle spiagge del Sinis, zaino in spalla, decide di avventurarsi sul massiccio vulcanico nel cuore dell'Isola, dove sono ancora visibili i segni del fuoco: giunto presso un ovile, il giovane incontra un vecchio pastore, Tziu Antoni, che oltre a curare il gregge «passa le giornate nei boschi a raccogliere la spazzatura lasciata dagli uomini incivili, e a far buchi per terra per seminare ghiande». In realtà dietro le sembianze di quell'uomo anziano e saggio si cela «Wolik, il folletto dal nome buffo e bizzarro, venuto apposta dal nord del mondo per salvare i nostri boschi, che insegnerà a Samuele e a tutti noi a conoscere e prendersi cura della natura e di tutti gli animali». Il protagonista imparerà a (ri)conoscere piante e cespugli, apprenderà il linguaggio degli animali e ascolterà i loro racconti, fino a diventare il Re del Bosco: «solo lui, uomo del mondo e Re, potrà salvare la natura dall’inciviltà di tutti quelli che continuano a sporcare i boschi e, peggio ancora a dargli fuoco... e svelerà a tutti i bambini i segreti del vivere in armonia con la natura».
 

Cartina della città
  • Intrepidi Monelli

    Viale Sant'Avendrace, 100 - Cagliari

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.