Eventi

dal 22 luglio 2022 ore 09:00 al 4 settembre 2022 ore 20:00

Charms

Questo evento è collegato alle sezioni: Mostre

Mostra collettiva

Inaugurata presso il Lazzaretto, la collettiva d'artisti Charms, selezione ed allestimento a cura di Alessandra Menesini.

In mostra opere della collezione permanente della Fondazione per l'Arte Bartoli Felter dei seguenti artisti:
Matteo Ambu, Cracking Art, Gabriele Aruzzo, Fabio Buonanno, Michele Bressan, Nicola Caredda, Alessio Carrucciu, Federico Carta, Mimmo Caruso, Mauro Ceolin, Manuel Cerruti, Roberto Chessa, Coniglio Viola, Aldo Damioli, Qampi Lindeka, Pier Paolo Luvoni, Alessio Massidda, Max Mazzoli, Gianfranco Milanesi, Paolo Mura, Barbara Nati, Marcello Nocera, Pastorello, Marco Pautasso, Fabio Petretto, Antonio Pilade, Andrea Pili, Mauro Rombi, Giuliano Sale, Tiziana Sanna, Roberto Serra, Lorenzo Stea, Matteo Tauriello, Elio Ticca, Samanta Torrisi, opere legate da tematiche comuni ed attuali.
 
"Un percorso a ritroso, uno sguardo lungo quasi vent’anni , al Lazzaretto di Cagliari. Pezzi datati, quasi tutti . Foto, dipinti , sculture di carta, di metallo, di plastica , di qualsivoglia materiale non abbia carattere aulico. Opere, appartenenti alla Fondazione Bartoli Felter , che sovente sfuggono alla griglia delle sezioni che tentano di disciplinarle e si sfiorano e si mescolano in un fluire sincopato acceso da un titolo guizzante : Charms.
Parola che nonostante ai più e alle più faccia venire in mente le dolci caramelline e i ciondoli portafortuna , ha nobilissima origine nel latino carmen , ovvero canto, suono, poesia. Qualcosa di piacevole , in voluta antitesi con le atmosfere per niente carezzevoli che emergono da un’antologia non cristallizzata (anzi!) e abbastanza sulfurea , rappresentativa del frammentato universo dell’arte contemporanea. Sfera dell’umano ingegno che elabora e distorce temi individuali e generali e salda il reale all’immaginato attraverso le più diverse espressioni. Charms fissa e racconta un determinato periodo e dunque ignora i successivi cambiamenti , le evoluzioni, i ripiegamenti dei singoli autori. I soggetti tornano oppure spariscono, variano le tecniche ,le cromie ,i campi d’interesse . E’possibile - e succede - che le produzioni attuali siano molto lontane da quelle proposte in una mostra che documenta  un passato recente e le tappe di una raccolta di qualità , messa insieme con spirito aperto .
Del resto, dicono gli psicologi, acquisire è un atto creativo".
 
Alessandra Menesini

 

Cartina della città

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.