Eventi

dal 16 giugno 2022 ore 09:00 al 31 luglio 2022 ore 19:30

Artexarte

Questo evento è collegato alle sezioni: Mostre

Esposizione di arti visive
Gli spazi della MEM (Mediateca del Mediterraneo) ospitano le opere dei sei giovani artisti che hanno partecipato alla prima edizione del progetto arteXarte, vetrina di arti visive inserita nel tessuto urbano della città di Cagliari, tenutasi nei mesi di aprile e maggio.
La mostra è stata inaugurata stamattina da Maria Dolores Picciau, assessora di Cultura,
sport e spettacolo del Comune di Cagliari., che dichiara:
“Questa esposizione suggella la prima fase di arteXarte. Il progetto è stato ideato dall’Assessorato comunale della Cultura e ha avuto la collaborazione dell’Assessorato delle Attività produttive.
È nato col doppio obiettivo di rivitalizzare le zone commerciali della città e di avvicinare l’arte al maggior
numero possibile di cittadini, presentandola in contesti inediti e lontani da quelli culturali canonici grazie alla collaborazione degli esercizi commerciali coinvolti. Abbiamo voluto soprattutto dare un’occasione di visibilità ai giovani artisti locali e l’esposizione alla MEM rappresenta l’opportunità di ammirare tutte insieme le opere ospitate nelle vetrine dei negozi della via Dante”.
 
Di età compresa tra i 36 e i 19 anni, a maggioranza femminile (quattro a due), la selezione di giovani artiste e artisti sardi ha proposto ai cittadini cagliaritani una serie di lavori diversi per tecniche e contenuti, ma
accomunati da un’approccio originale e lontano dai manierismi accademici. La pittura Radura Sinergica di Giuseppe Atzori (Cagliari, 1999), si concentra sulla rappresentazione di una dimensione naturale evanescente e mai del tutto esplicita, attraverso pochi elementi cromatici e compositivi ricorrenti. L’opera Tintoretto di Nicola Cioglia (Cagliari, 1998) ha una natura più intimista, con un occhio rivolto alle problematiche contemporanee e una realizzazione che attinge dai maestri della storia dell’arte come Rembrandt, Goya e Burri. Sull’analisi dell’approccio contemporaneo alle immagini si concentra anche Behind the Surface di Elettra Norfo (Cagliari, 1999) che ragiona sul concetto di alter ego, realizzato attraverso i selfie: un’oggettivazione dell’individuo privato di qualsiasi difetto. Il ritratto è tema presente anche nell’opera Miele sulla pelle di Laila Desireé Tronci (Cagliari, 2003), la cui opera iperrealista è però rivolta al far soffermare lo spettatore sulla realtà e i suoi dettagli. L’illustratrice e fumettista Kibbitzer, ci porta a Venezia, con un piccolo rifugio suggestivo all’interno della famosa libreria Acqua Alta, da cui il titolo omonimo Acqualta. L’opera Bad dog fa parte di una serie di illustrazioni realizzate da Daniela Spoto (Nuoro, 1986) e stampate su tessuto con inserti cuciti a mano, riprendendo in maniera ironica la tradizione degli arazzi medievali, con i quali contrasta per contenuto della scena rappresentata.  
 
“Possiamo dire – conclude Maria Dolores Picciau - che questo primo momento di arteXarte è stato un successo: l’esperimento è piaciuto ai cittadini e ai commercianti coinvolti e, nei mesi estivi, la prossima edizione vedrà la partecipazione di una nuova selezione di artisti ospitati questa volta dagli esercizi commerciali della via Sulis, nel quartiere di Villanova”.

 

Cartina della città
  • MEM - Mediateca del Mediterraneo

    Via Mameli, 164 - Cagliari

    Vedi la scheda

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.