Luoghi

Fortino di Sant'Ignazio

Fortino di Sant'Ignazio

Questo elemento appartiene alle categorie: Monumenti, Presidi difensivi storici

Le rovine del Forte di Sant'Elia, impropriamente noto come Fortino di Sant'Ignazio, sorgono in una zona del colle di Sant'Elia. La costruzione è posta su un punto panoramico privilegiato da cui si gode una vista completa della città.
Fortino di Sant'Ignazio

La costruzione del Forte, meglio conosciuto come Fortino di Sant'Ignazio, risale alla fine del 1792. Venne progettato dall'ingegnere militare Franco Lorenzo, per far fronte agli attacchi francesi provenienti dal mare.

Il progetto originario prevedeva una fortificazione a pianta pentagonale, provvista di varie torri, una cisterna, un fossato e armata con più di cinquanta cannoni; l'opera non venne mai ultimata dando origine ad un edificio bastionato a pianta quadrilatera, unico nel suo genere in Sardegna, dotato di sole due torri, con fossato incompleto, senza cisterna e con un ridottissimo numero di cannoni.

Nel 1804 venne dismessa la sua funzione militare e il forte venne adibito a ricovero di infermi colpiti da malattie contagiose. Tuttavia, durante la Seconda Guerra Mondiale venne rivalutata la sua posizione strategica come punto di avvistamento dei nemici.

 

 

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.