Luoghi

Saline Conti Vecchi

Saline Conti Vecchi

Questo elemento appartiene alle categorie: Aree di interesse naturalistico, Zone umide e stagni

Orari di apertura:

Le Saline Conti Vecchi sono aperte dal martedì alla domenica (chiuso il lunedì)
La visita ha una durata massima di due ore e comprende un'ora di visita libera all'interno degli immobili storici e un'ora di tour guidato in trenino.
In ragione della limitata capienza del trenino si consiglia la prenotazione.


Orari:
fino al 6 gennaio 2019: 10.00 - 17.00.
Partenza del trenino: dalle 10:30 alle 15.30, ogni ora.
Le saline rimarranno chiuse al pubblico durante i giorni 24, 25, 26, 31 dicembre 2018 e 1 gennaio 2019, oltre che nel periodo compreso tra il 7 gennaio ed il 2 marzo.
Dal 3 marzo al 31 maggio e dal 1 settembre al 31 ottobre: 10.00 - 18.00.
Partenza del trenino: dalle 10:30 alle 16.30, ogni ora.
Dal 1° giugno al 31 agosto: 9.30 - 12.30 e 16.30 - 20.30.
Partenza del trenino: dalle 9.30 alle 11.30 e dalle 17.00 alle 19.00, ogni ora.

Prezzi:

Biglietti:
Adulti 8 euro
Bambini sotto i 4 anni: ingresso gratuito
Ragazzi (4-14 anni) 3 euro
Studenti (fino a 26 anni) 5 euro
Famiglie: 20 euro. Consente l’ingresso con tariffe ridotte per i gruppi famigliari composti da 2 adulti e fino a 4 bambini (4 - 14 anni).
Soci National Trust, Soci Bienfaiteurs Amis du Louvre, dipendenti di “Syndial” e di “Ing. Luigi Conti Vecchi S.p.a.”: ingresso gratuito*
Residenti Comune di Assemini: ingresso gratuito dal martedì al venerdì.

Servizi offerti:

  • Servizi igienici
  • Parcheggio riservato
Un sito di archeologia industriale, in parte recuperato e riallestito come negli anni Trenta, immerso in un'oasi naturale dove vivono fenicotteri e falchi di mare.
Saline Conti Vecchi

Le Saline fanno parte del sito Ramsar dello Stagno di Cagliari, si estendono su una superficie di 2700 ettari nei Comuni di Assemini, Elmas, Capoterra e Cagliari e rappresentano una delle più importanti ed estese aree umide d'Europa, con un elevato livello di biodiversità. Habitat naturale ideale per molte specie di uccelli, durante l'inverno se ne contano più di 36.000 esemplari di 50 specie diverse, in particolare fenicotteri rosa.

 

Nel 1931 l'Ing. Luigi Conti Vecchi avviò in quest'area di un progetto imprenditoriale dalle modernissime caratteristiche di sostenibilità economica e ambientale: bonificare lo stagno di Santa Gilla, paludoso per natura, impiantandovi una salina, per valorizzare in chiave produttiva un contesto naturalistico altrimenti depresso. Oggi le Saline sono ancora produttive, sia di sale destinato alle produzioni chimiche, sia di quello alimentare ad alto valore aggiunto, e si trovano incluse in un più ampio sito industriale di proprietà di Syndial, società Eni che si occupa di risanamento ambientale.

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.