Luoghi

Museo Ferroviario

Museo Ferroviario

Questo elemento appartiene alle categorie: Musei

Orari di apertura:

Aperto tutti i sabati mattina dalle 09.00 alle 12.00.

E' possibile visitare il museo anche nei giorni diversi dal sabato, previa prenotazione qualche giorno prima.

Prezzi:

Ingresso gratuito

Il museo raccoglie documenti e oggetti, testimonianti lo sviluppo della rete ferroviaria sarda a partire dal 1884. Tra i pezzi più rilevanti, il salotto della carrozza reale, distrutta dai bombardamenti del 1943 e la locomotiva a vapore D744.003.
Museo Ferroviario

Il Museo Ferroviario, situato all'interno della stazione ferroviaria al centro della città, in via Sassari, con le sue numerosissime testimonianze rappresenta le più importanti fasi della storia delle ferrovie in Sardegna. Fu creato con lo scopo di offrire una testimonianza di archeologia industriale delle Ferrovie Reali Sarde fino ai giorni nostri. I lavori ebbero inizio nella seconda mettà dell'ottocento, su progetto dell'ingegnere Benjamin Piercy, e portarono alla realizzazione di 400 km di rete a scartamento normale,alle quali si aggiunsero in seguito quelle a scartamento ridotto.Il museo, che raccoglie innumerevoli testimonianze della storia sarda delle ferrovie, espone svariato materiale, come fotografie d'epoca, un telegrafo delle Ferrovie Reali, macchinari, un modello funzionante della nave traghetto Gennargentu, lampade, orologi, strumenti di lavoro ferroviari, ma il pezzo più interessante è probabilmente un salotto proveniente dal treno reale sardo, molto caratteristico, dotato di poltroncine realizzate appositamente per la statura del re Vittorio Emanuele III.

 

 

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.