Eventi

dal 21 luglio 2017 ore 19:00 al 30 novembre 2017 ore 20:00

Paesaggio e identità. Storie di luoghi, di donne e di uomini

Questo evento è collegato alle sezioni: Eventi culturali e di spettacolo, Mostre

"Gli artisti della Collezione Civica Sarda" e "I grandi fotografi della Magnum in Sardegna"

Palazzo di Città apre al pubblico con una veste rinnovata, nella quale il museo, che affaccia sul quartiere di Castello, accoglie la città, la vita e il paesaggio conferendo ampio respiro alla interazione tra gli spazi del quotidiano e dell'arte, in linea con l'iniziativa Cagliari paesaggio, alla quale si legano le mostre in programma.
Paesaggio e identità. Storie di luoghi, di donne e di uomini è il titolo che verrà articolato in due mostre: la prima, che si inaugura venerdì 30 giugno, presenta il tema attraverso le opere de Gli artisti della Collezione Civica Sarda. Si tratta di un'attenta selezione di opere dal corpus principale della collezione permanente, che spazia lungo il Novecento rimandando a un'idea e a una “auto” rappresentazione dell'Isola da parte dei suoi
artisti. La mostra procede a ritroso nel tempo, a partire dall'opera di Maria Lai Come Daphne (1999), per la prima volta esposta al pubblico nell'atrio del museo, così da essere liberamente fruibile a tutti.
Paesaggio e Identità sono quindi declinati e approfonditi nelle radici della loro rappresentazione, attraverso le opere di Foiso Fois, Hoder Claro Grassi, Aligi Sassu, Ubaldo Badas, Giuseppe Biasi, Pietro Antonio Manca, Stanis Dessy, Melkiorre Melis, Costantino Nivola e Pinuccio Sciola, alcuni fra i più grandi maestri dell'arte in Sardegna.

Da luglio l'esposizione sarà arricchita dall'accostamento fra i nostri artisti e i grandi reporter dell'agenzia Magnum, presenti in mostra con le loro immagini di Sardegna, scattate fra gli anni '50 e '60 del Novecento. Henri Cartier-Bresson, David Seymour, Werner Bischof, Leonard Freed, Ferdinando Scianna, che immortalarono l’Isola nel momento del delicato passaggio da una cultura tradizionale alla cosiddetta “modernità”.

La mostra, curata dai Musei Civici di Cagliari e la casa editrice Ilisso di Nuoro, con allestimenti di Antonello Cuccu e Paola Mura, si inserisce all'interno delle iniziative legate al festival CagliariPaesaggio, alla sua prima edizione sul tema “La natura costruita”. Il festival e la mostra della Magnum si incontrano nel dialogo fra paesaggio, cultura, arte e storia evidenziando la relazione dinamica tra l'uomo e il territorio.Una relazione, quella tra l'uomo e il paesaggio, ben rappresentata nelle immagini in esposizione a Palazzo di Città che prima hanno "ascoltato" il momento cristallizzandolo nella pellicola, per poi raccontarlo tracciando un importante percorsoche non vuole diventare destinazione, ma ricerca di quell'idea di identità fondamentale per creare il legame tra i luoghi e chi li vive.

Cartina della città

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.