Eventi

dal 28 aprile 2019 ore 10:00 al 28 aprile 2019 ore 12:00

I Retabli della Pinacoteca Nazionale di Cagliari

Questo evento è collegato alle sezioni: Visite guidate

Scoprire le meraviglie della Pinacoteca

Nel quartiere storico di Castello, è situato il complesso museale della Cittadella dei Musei, dove un tempo c’era il Regio Arsenale. La struttura oggi ospita diversi musei, tra cui la Pinacoteca Nazionale, ubicata in questa sede dal 1992. Il primo nucleo della collezione pittorica si forma nel 1866, in seguito alla soppressione degli ordini religiosi, e la distruzione nel 1875 della chiesa di San Francesco di Stampace. Dall’inizio del ‘900 nuove acquisizioni e donazioni hanno arricchito la Pinacoteca con un’interessante collezione etnografica (tessuti, gioielli sardi, ceramiche, armi, ecc) esposte a rotazione.

La Pinacoteca ospita opere dei pittori: Alvaro Pirez, Joan Figuera, Joan Mates, Rafael Thòmas, Jan Barcelo, il Maestro di Castelsardo, il Maestro del Presepio, il Maestro di Sanluri; e dei pittori cagliaritani della Scuola di Stampace: Antioco Mainas, Lorenzo, Pietro e Michele Cavaro e ancora tanti altri…

 

I veri protagonisti della Pinacoteca sono: i Retabli.

 

Il Retablo (Pala d’Altare) fu introdotto in Sardegna in seguito alla dominazione Catalana dell’isola, esso, infatti, rappresenta l’espressione tipica dell’arte catalana. Nel giro di un secolo il retauble catalano si impose prepotentemente negli spazi presbiterali di tutte le chiese sarde, sottoforma di tavole pittoriche ma anche scultoree.

Per la sua costruzione veniva impegnata tutta la bottega, infatti, oltre il pittore, vi lavoravano: falegnami, carpentieri, intagliatori e doratori. La sua grandezza dipendeva dalle possibilità economiche della committenza.

Il ciclo dei Retabli in Sardegna si chiuderà solamente nel XVII secolo, e durerà molto di più del regno di Aragona. I Retabli iniziarono a non essere più utilizzati solo nel ‘600, quando furono smembrati e sostituiti con tabernacoli lignei e poi con altari barocchi marmorei.

All’interno della Pinacoteca sono conservati i Retabli provenienti dalle più importanti chiese gotiche di Cagliari: San Francesco di Stampace e San Domenico a Villanova. Di queste chiese ormai distrutte, la prima a causa di un incendio e la seconda in seguito ai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale, rimangono solamente i chiostri.

 

Se vuoi conoscere e capire meglio queste affascinanti opere artistiche che hanno segnato un pezzo importante della nostra storia isolana, ti aspettiamo in Pinacoteca con un interessante visita guidata!

 

DETTAGLI PERCORSO

Il percorso si svolgerà all’interno della Pinacoteca Nazionale di Cagliari. La guida inizierà all’ingresso dell’area museale, dove verrà illustrata e raccontata la storia del luogo. L’area, infatti, venne utilizzata già dal periodo punico e poi romano; valorizzata poi in periodo spagnolo con un poderoso sistema di fortificazioni e, infine, durante il periodo piemontese divenne arsenale militare.

Si proseguirà con la visita guidata all’interno della Pinacoteca, dove verranno illustrati i Retabli custoditi al suo interno attraverso una ricostruzione storico artistica, esaminando le opere di artisti stranieri e isolani.

Cartina della città
  • Pinacoteca Nazionale

    Piazza Arsenale, - c/o Cittadella dei Musei - Cagliari

    Vedi la scheda

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.