Eventi

dal 26 maggio 2017 ore 18:00 al 26 maggio 2017 ore 19:30

E a dir di Sardigna

Viaggio nella Cagliari dantesca

Diceva bene il Sommo Poeta che nel XXII canto dell’Inferno apostrofava la comune tendenza dei sardi a parlare della loro terra natia in qualunque posto del mondo senza mai stancarsi. Sebbene la presenza di Dante in Sardegna sia ancora oggi oggetto di discussione tra gli storici, i versi della Divina Commedia mostrano che il Poeta era parecchio informato di come andavano le cose nell’Isola dei Giudicati e aveva ben interpretato vizi, virtù, abitudini e tratti caratteriali del popolo sardo.
Ma al di là della verità storica, delle coincidenze e delle innumerevoli curiosità che legano la figura del poeta toscano alla Sardegna, come sarebbe stata raccontata la Divina Commedia se l’ambientazione storico-narrativa fosse stata la città di Cagliari? Quali personaggi sarebbero stati condannati alle fiamme dell’Inferno e quali all’eterna grazia del Paradiso?

DETTAGLI E CARATTERISTICHE TECNICHE DEL PERCORSO
Il percorso vuole essere un vero e proprio viaggio allegorico a tappe, interessando alcuni tra i luoghi più suggestivi della città di Cagliari per raccontare fatti e avvenimenti della storia locale in relazione alla concezione cosmico-teologica dell’universo dantesco.
Il percorso è lungo circa 1,5 km, si svolge interamente all’aperto e si presenta di bassa difficoltà su un terreno dotato di dislivelli e scale. È tuttavia adatto anche per le persone con lievi difficoltà motorie. Si consiglia un abbigliamento comodo.

Cartina della città
  • Piazza Aquilino Cannas

    Piazza Aquilino Cannas, - Cagliari

Questa pagina ti è stata utile?

Segnalaci se la pagina è stata di tuo gradimento. Esprimi la tua opinione selezionando uno smile. Il voto è anonimo, puoi esprimere una preferenza per ogni pagina nell'arco di 24 ore.